Le risorse finite del pianeta e il ruolo chiave dei cittadini a EXPO Consumatori 4.0

Nella prima giornata dell’esposizione oltre 1000 partecipanti

Roma, 12/05/2018 - Il pianeta è in bancarotta: nel 2016 siamo arrivati a un debito record di 164mila miliardi di dollari, pari al 225% del Pil mondiale. Il dato, pubblicato poco meno di un mese fa dal Fondo Monetario Internazionale, è tra quelli discussi ieri a EXPO Consumatori 4.0 per descrivere la situazione di emergenza che la popolazione mondiale si trova ad affrontare.

“Il 10% delle aree selvagge della terra è andato distrutto in un quarto di secolo” ha ricordato Oscar Di Montigny Direttore Marketing, Comunicazione e Innovazione di Banca Mediolanum e autore del libro “Il tempo dei nuovi eroi” , nel corso della tavola rotonda dedicata all’economia circolare che si è tenuta nell’ambito della prima esposizione italiana dedicata alle tematiche consumeriste.

In meno di 100 anni dalla sua invenzione l’uomo ha prodotto oltre 9 miliardi di tonnellate di plastica e alcune stime indicano nel 2050 l’anno in cui il peso dei rifiuti plastici presenti nei nostri mari sarà equivalente al peso dei pesci. Scenari che dimostrano la centralità del ruolo del consumatore e delle sue scelte, insieme alla necessità di fornirgli tutti gli strumenti di conoscenza e informazione per poter agire consapevolmente e contribuire a un cambio di direzione.

“Il consumatore però va anche liberato da se stesso” ha voluto sottolineare Gherardo Colombo nel corso del dibattito sulla protezione costituzionale di chi consuma. “Se il mercato è così pervasivo è perché anche noi siamo in qualche modo disponibili ad essere infiltrati”. Un richiamo al cittadino consumatore ad esercitare con responsabilità il proprio ruolo, che è stato accolto dalle oltre 1000 persone che hanno partecipato ieri alla prima giornata di EXPO per approfondire e conoscere i temi della sostenibilità consumerista.

Hanno partecipato agli otto dibattiti di venerdì 400 studenti, 10 associazioni di consumatori, 13 Associazioni di imprese e del mondo del lavoro, 4 Università, 2 enti di ricerca, due ministeri, 6 ordini professionali, trenta imprese, un parlamentare europeo, 7 parlamentari italiani.

Oggi seconda giornata dell’esposizione con gli incontri dedicati a diritto alla mobilità, casa ed efficienza energetica, giustizia rapida e sicura, sport e salute. Sempre all’Auditorium Parco della Musica di Roma, dalle 9.30 alle 17.30.

Domenica EXPO Consumatori 4.0 si chiude con i laboratori per bambini, dalle 10 alle 13.

 

Condividi Expo Consumatori!